Tutti gli articoli di Giorgio M.

Ingegnere, amante della natura e suo frequentatore, da sempre, in molte declinazioni, membro del Club Alpino Italiano, preferisce la montagna ma è curioso di conoscere e scoprire altri ambienti. Ama le altezze, i boschi, i luoghi selvaggi e solitari e gli piacciono i viaggi alla scoperta di cose nuove. Senza la pretesa di essere un esperto, ha aperto questo sito per consigliare e invogliare i più pigri verso le rughe più belle e più nascoste della terra, spesso a due passi da casa. Dettagli attività.

CAI Corso E2: Prima uscita Colli Euganei!

Così alla fine mi sono iscritto al Corso di Escursionismo Avanzato E2 del CAI di Padova, ed è iniziato come da tradizione con la SS Messa all’aperto nei pressi di Rocca Pendice, che è stata veramente un bel momento, forse il migliore, anche per chi come me frequenta poco le chiese.
E poi via, tutti i corsi ai loro itinerari! Il nostro è un lungo anello (quasi 17 Km con +/-750 m di dislivello!) che comprende parte dell’Alta via dei Colli Euganei e Continua la lettura di CAI Corso E2: Prima uscita Colli Euganei!

Un tranquillo pomeriggio in un ansa del Piave

C’è un luogo in cui vado quando il tempo è poco e la voglia di riposare è tanta. Non vi svelerò dove si trova precisamente, ma è un posto assolutamente tranquillo e, anche se vicino alla civiltà, isolato. Per tutto il pomeriggio ci hanno fatto compagnia solo il rumore del Piave vicino, il sole e qualche aereo di passaggio.

Ferrata Cima Capi e Foletti

La ferrata di Cima Capi è consigliata a tutti i neofiti delle vie ferrate. Il panorama sul lago di Garda è qualcosa di veramente unico e, anche se da sotto la parete appare impressionante, salire non è affatto difficile per chi sia ovviamente attrezzato e, almeno un minimo, allenato. Tutta l’escursione si svolge a quote relativamente basse (sotto i 1000 m.s.l.m.m.) ed è possibile farla subito agli inizi di primavera, quando il caldo è ancora lontano e la neve persiste a quote più alte. Continua la lettura di Ferrata Cima Capi e Foletti

Il bollettino neve: questo sconosciuto!

Dopo avervi spiegato come funziona la lettura di un bollettino meteo classico per la montagna, vediamo un bollettino molto particolare e purtroppo tristemente noto negli ultimi anni visto l’aumento della frequentazione della montagna invernale: il bollettino neve e valanghe. Continua la lettura di Il bollettino neve: questo sconosciuto!

Come leggere il bollettino meteo della montagna

Mi sono chiesto a lungo quale sarebbe stato il primo articolo che avrei scritto. Da dove si parte per una escursione o una semplice scampagnata ? Ma dal “che tempo fa domenica” ovviamente!

Il tema del meteo è qualcosa che se ci si avventura in zone solitarie o impervie risulta di MASSIMA importanza. Io poi sono particolarmente cauto, al limite di sembrare vigliacco. Poi c’è da dire che è sempre piacevole non ritrovarsi inzuppati fino all’osso.  Ecco perché vi insegno senza pretese di scientificità quali siano le informazioni più importanti da leggere sui bollettini meteo. Continua la lettura di Come leggere il bollettino meteo della montagna