Archivi tag: ferrata

CAI E2: Ferrata Rio Secco

La ferrata del Rio Secco è una ferrata considerata moderatamente difficile, soprattutto dopo il suo rifacimento che ne ha cambiato percorso e difficoltà. Personalmente mi sento di dire che l’aspetto più “canchero” dell’intero percorso sono delle rocce dall’aspetto sicuro, ma in realtà molto scivolose sotto lo scarpone. Molto tecnica, ci si muove su un ambiente per me decisamente inusuale, una serie di camini e canyon scavati dall’acqua molto belli e decisamente da vedere. Dove tutti hanno lasciato la loro firma costruendo ometti di pietre dall’equilibrio decisamente precario e a volte veramente impossibile.

Particolare attenzione va posta nell’ultimo tiro, dove la roccia è veramente bastarda e scivolosa. Lo sa bene un nostro amico, che ha fatto un piccolo volo, per fortuna senza conseguenze (Paolo rimettiti in piedi!!).

 

Distanza totale: 3.14 km
Totale salita: 537 m
Totale discesa: -466 m
Scarica

CAI Corso E2: Santa Felicita riepilogo nodi e manovre

Cosa dire della seconda uscita del corso E2 alla ferrata di allenamento di S. Felicita? Intanto…praticamente non ci sono quasi fotografie! Io ne pubblico alcune dei miei colleghi corsisti e li prego di avvertirmi subito se devo rimuoverne qualcuna!Tutte le mani e i piedi presenti sono stati utilizzati per prendere, tirare, aggrappare e tutto ciò che serve a stare “ancorati”!
Alla fine è stata l’uscita principe per imparare i nodi fondamentali per l’escursionista “pro”! Per dare una mano a tutti, pubblico qui i video tutorial dei principali nodi visti alle lezioni (e qualcuno in più) ricordando ai lettori che sono tecniche pericolose che vanno eseguite da persone addestrate e senza improvvisare:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ferrata Cima Capi e Foletti

La ferrata di Cima Capi è consigliata a tutti i neofiti delle vie ferrate. Il panorama sul lago di Garda è qualcosa di veramente unico e, anche se da sotto la parete appare impressionante, salire non è affatto difficile per chi sia ovviamente attrezzato e, almeno un minimo, allenato. Tutta l’escursione si svolge a quote relativamente basse (sotto i 1000 m.s.l.m.m.) ed è possibile farla subito agli inizi di primavera, quando il caldo è ancora lontano e la neve persiste a quote più alte. Continua la lettura di Ferrata Cima Capi e Foletti