Croda da Lago e Lastoi de Formin: isolati a due passi dalla folla

Un giro semplice ma che ci ha dato soddisfazione dopo settimane di pseudo impoltronimento a causa del lockdown, ci ha portato sui Lastoi de Formin, eseguendo il periplo della cresta della Croda da Lago. A due passi dal Mondeval in effetti.

Non c’è dubbio che in questi mesi la montagna sia presa d’assedio, ma siamo riusciti a starcene in disparte per qualche ora dal buon numero di persone che invece stavano ammassate sul lago Federa.

L’itinerario parte dal Ponte di Rucurto, qualche curva a valle del passo Giau, verso Cortina, e si snoda dapprima nel bosco, poi si inerpica verso i Lastoi de Formin. Tutta l’ultima parte del sentiero corre all’interno di una vallecola, stretta tra la Croda da Lago e lo Spiz de Mondeval, si arriva a forcella Ambrizzola e poi…

…ci guardiamo intorno…

…vediamo un fuori sentiero che accorcia…

…E giù per un ghiaione (che passione!) , planando velocemente verso rifugio Croda da Lago!

Le due ore nella valle sono state veramente rigeneranti e la svolata finale “sciando” sul ghiaione memorabile.

Itinerario non difficile e ideale per chi ha necessità di dividere un gruppo in due: chi è più “carburato” può seguire il nostro itinerario, chi invece più “tranquillo” può procedere direttamente al rifugio, per poi ricongiungersi.

Vuoi dire o chiedere qualcosa? Scrivilo qui!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.